Home » News » Bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato di servizi”.

La DGR n. 1444 del 15 settembre 2016 prevede un contributo a fondo perduto pari al 45% dell’ammontare delle spese ammissibili, con un limite minimo di euro 6.750,00 e massimo di euro 67.500,00 per il contributo ed ha una dotazione finanziaria pari ad euro 5.000.000,00, prevedendo ulteriori due stanziamenti entro il 31 dicembre 2018.
Le domande potranno essere presentate a partire da martedì 18 ottobre 2016 attraverso il Sistema Informativo Unitario (SIU) della Regione del Veneto, attivo dal 4 ottobre.
Possono presentare Progetti le Piccole e Medie Imprese (PMI) in forma singola che esercitano un’attività economica classificata con Codice Ateco 2007 prevalente all’interno di quelle indicate nell’Allegato C del bando e per interventi conclusi e operativi entro il termine perentorio del 15 luglio 2017.
Non sono ammissibili i progetti portati materialmente a termine o completamente attuati prima della presentazione della domanda di partecipazione

Gli interventi dovranno essere per:
a) macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature tecnologiche per la fabbricazione digitale nuovi di fabbrica funzionali alla realizzazione del progetto proposto;
b) opere edili/murarie, ricadenti negli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria strettamente necessarie alla funzionalità dei macchinari acquistati e dei nuovi impianti produttivi nel limite massimo del 20% delle spese di cui alla lettera a).
c) programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa, brevetti e know-how concernenti nuove tecnologie di prodotti, processi produttivi e servizi forniti, funzionali alla realizzazione del progetto proposto. Il complesso di tali spese è ammesso nel limite massimo del 50% delle spese di cui alla lettera a) ed entro il limite massimo di euro 100.000,00 (centomila/00);
d) consulenze specialistiche relativamente a:
d.1) servizi a supporto di logistica, marketing, contrattualistica, pagamenti, gestione interna ed esterna (clienti, fornitori, progettisti, rivenditori, ecc.), gestione degli acquisti e dei rapporti con i fornitori da parte dell’impresa (e-procurement nella forma del Business to Business – B2B);
d.2) implementazione di percorsi di eco-innovazione e percorsi di eco-design, limitatamente alle analisi dei prodotti, dei processi e dei servizi offerti dal punto di vista delle caratteristiche ambientali (Valutazione del ciclo di vita – LCA), dei costi, delle funzioni, della qualità e per introdurre soluzioni innovative “verdi” con il supporto delle tecniche di eco-progettazione;
d.3) servizi di consulenza tecnologica, manageriale e strategica mirati a specifici progetti unitari di sviluppo aziendale che prevedono la figura del Temporary Manager e/o del Manager di rete.
Le spese per consulenze specialistiche sono ammesse nel limite massimo del 20% delle spese di cui alla lettera a) e ciascuna spesa di consulenza è ammessa entro il limite massimo di euro 5.000,00 (cinquemila/00),
e) spese per il rilascio, da parte di organismi accreditati da Accredia o da corrispondenti soggetti esteri per la specifica norma da certificare, delle certificazioni di sistemi di gestione e processi di valutazione (life-cycle-assessment) in conformità alle norme UNI EN ISO 14001:2004 e/o del Sistema di Gestione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name
Email
Website

PLUS S.a.s

Sede Legale: Via della Biscia, 174 - 35136 Padova (PD)
Sede Operativa: Via Sacro Cuore 5, 35135 Padova
P.I. e C.F. 04952220285

Resp. Commerciale

Dr.ssa Papa Serena
cell. 338-1348107
serena.papa@plussas.it

Resp. Tecnico

Ing. Urbani Pier Luigi
cell. 3483216178
pierluigi.urbani@plussas.it

Altri contatti

e-mail: info@plussas.it 
PEC: plus@pec.plussas.it