Home » News » Decreto attuativo per la formazione sul cronotachigrafo

Il Regolamento Europeo 165/2014/UE relativo all’uso del cronotachigrafo prevede per le imprese di trasporto l’attribuzione di responsabilità in caso di violazioni (art. 33) se non abbiano ottemperato all’obbligo di:

  • fornire ai propri conducenti una formazione e istruzioni adeguate in merito al buon funzionamento dei tachigrafi, effettuando controlli periodici sull’operato degli autisti;
  • non incentivare i propri autisti – direttamente o indirettamente – ad usare in maniera impropria lo strumento;
  • rilasciare ai conducenti in numero sufficiente i fogli di registrazione omologati;
  • provvedere affinché la stampa dei dati provenienti dal tachigrafo, in caso di ispezione da parte di un agente, possa effettuarsi correttamente.

In caso di mancato rispetto di questi punti le imprese sono responsabili per le infrazioni commesse dai loro conducenti o ai conducenti sottoposti a loro disposizione.

Per dare evidenza di questi adempimenti è intervenuto il Decreto n. 215 del 12 Dicembre 2016 che disciplina i corsi di formazione sul corretto uso dell’apparecchio tachigrafico, analogico o digitale, e contiene inoltre disposizioni per assicurare il corretto assolvimento da parte delle imprese degli oneri di istruzione dei conducenti e di controllo sull’attività degli stessi.

Il Decreto stabilisce che i corsi di formazione abbiano una durata minima di 8 ore, con un massimo di 40 partecipanti e con un programma specifico, contenuto nell’Allegato 1; al termine del corso deve essere rilasciato a ciascun partecipante un certificato con validità di cinque anni.

La Formazione deve essere erogata:

  • da soggetti abilitati ad esempio autoscuole e centri di istruzione automobilistica che abbiano ottenuto il nulla osta ad effettuare i corsi di qualificazione iniziale e periodica per il conseguimento della CQC o le imprese di autotrasporto  di merci e di viaggiatori (compresi consorzi e cooperative) che hanno in organico almeno 35 dipendenti con qualifica di conducente assunti con contratto a tempo indeterminato;
  • da docenti autorizzati a svolgere gli interventi formativi,
  • con criteri precisi per l’organizzazione dei corsi.

Viene anche specificato che ai fini della dimostrazione dell’assolvimento le imprese devono inoltre:

  • fornire ai conducenti un documento redatto per iscritto contenente istruzioni circa le norme di comportamento cui devono attenersi nella guida per garantire il rispetto della normativa. Il documento ha validità soltanto per l’impresa che lo ha rilasciato e per un anno;
  • garantire verifiche periodiche – almeno ogni 90 giorni – sull’attività dei conducenti. D
  • formalizzare annualmente un resoconto scritto, controfirmato dal conducente, che va conservato presso la sede dell’impresa per almeno un anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Name
Email
Website

CONTATTI

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

PLUS S.a.s

Sede Legale: Via della Biscia, 174 - 35136 Padova (PD)
Sede Operativa: Via Sacro Cuore 5, 35135 Padova
P.I. e C.F. 04952220285

Resp. Commerciale

Dr.ssa Papa Serena
cell. 338-1348107
serena.papa@plussas.it

Resp. Tecnico

Ing. Urbani Pier Luigi
cell. 3483216178
pierluigi.urbani@plussas.it

Altri contatti

e-mail: info@plussas.it 
PEC: plus@pec.plussas.it